Subscribe Us

Francia, identificato il ragazzo ivoriano trovato morto nel carrello di un aereo: aveva 14 anni


Ani Guibahi Laurent Barthélémy era nato il 5 febbraio 2005 a Yopougon, distretto di Abidjan. I genitori hanno confermato l'identità. Un video mostra il momento in cui raggiunge il carrello dell'aeromobile afferrandolo mentre si preparava al decollo

PARIGI - Si chiamava Ani Guibahi Laurent Barthélémy e aveva 14 anni, il ragazzino trovato morto mercoledì nel carrello di atterraggio di un aereo proveniente da Abidjan, in Costa D'Avorio e diretto a Parigi. Un volo di circa sei ore e mezzo.

Ad identificarlo sono state le autorità ivoriane. "Ani Guibahi Laurent Barthélémy, nato il 5 febbraio 2005 a Yopougon, distretto di Abidjan, allievo di quarto anno a Niangon Lokoua, un sobborgo dello stesso quartiere. La sua identità è stata confermata da genitori", afferma il ministero dellì'Interno in una nota.

Il ministero specifica di aver visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto: "Ani Guibahi Laurent Barthélémy ha raggiunto il carrello di atterraggio dell'aeromobile afferrandolo mentre si preparava al decollo, verso le 22,55".

In un'intervista al quotidiano Fraternité Matin, il ministro Amadou Koné ha spiegato come nel video "si vede un individuo che indossa una maglietta (...) Pensiamo sia riuscito a entrare sulla pista scavalcando le recinzioni. Poi si deve essere nascosto nelle siepi per infine correre ad afferrare il carrello di atterraggio dell'aereo proprio al momento del decollo". Una corsa che nessuno ha notato.

Ora il governo della Costa D'Avorio afferma di aver "intrapreso il rafforzamento" delle "disposizioni di sicurezza nell'aeroporto. Sono state adottate diverse misure, in particolare il divieto di passaggio nella zona adiacente all'area aeroportuale per creare "una zona cuscinetto di sicurezza intorno l'aereoporto".

Il corpo di Ani Guibahi Laurent Barthélémy è stato trovato a Parigi intorno alle 6:40 di mercoledì mattina. L'aereo era atterrato 40 minuti prima, alle 6.

Secondo una fonte vicina alle indagini, il 14enne "è morto per asfissia o per congelamento". Le temperature scendono a -50 gradi tra i 9 e i 10mila, l'altitudine alla quale volano gli aerei di linea. Gli alloggiamenti del carrello di atterraggio non sono né riscaldati né pressurizzati.

Secondo i dati dell'ong International Volunteer Center (Cevi), nel 2017 sono arrivati in Italia dalla Costa d'Avorio 8.753 migranti dai 14 ai 24 anni. Tra questi 1.263 sono donne e 1.474 minori non accompagnati.

Posta un commento

0 Commenti