Subscribe Us

SEQUESTRATI OLTRE SETTE QUINTALI DI PREGIATO “BIANCHETTO”Il PRODOTTO ITTICO RINVENUTO A BORDO DI UN AUTOVETTURA FERMATA A VILLA SAN GIOVANNISANZIONI PER 25 MILA EURO

A seguito di un’ intensa attività investigativa, i militari della Capitaneria di Porto di 
Reggio Calabria e dell’Ufficio Locale Marittimo di Villa San Giovanni, hanno 
intercettato un automezzo che avrebbe dovuto imbarcarsi per la Sicilia dove era 
opportunamente occultato un ingentissimo quantitativo di prodotto ittico sottomisura 
illegalmente detenuto, il cosiddetto “bianchetto”.
Trattasi dell’ennesimo sequestro di novellame di sarda, dopo quello avvenuto 
appena 2 giorni fa a Gioia Tauro (525 Kg), che avrebbe potuto fruttare, nel florido 
mercato clandestino siciliano, oltre 15.000 euro.
All’autista del mezzo, proveniente da Corigliano Rossano e diretto a Palermo, è stato 
sequestrato l’intero carico di pesce trasportato (oltre 700 kg.) ed è stata comminata 
una sanzione amministrativa di euro €. 25.000 per detenzione, trasporto e 
commercio di prodotto ittico sottomisura.
Dopo la certificazione del dirigente medico veterinario competente del servizio 
veterinario Area “B” della locale ASP 5 Dott. Matteo Sidari, che ne ha attestato 
l’idoneità al consumo umano , tutto il prodotto è stato donato in beneficenza a istituti 
caritatevoli locali per il successivo consumo presso le mense degli stessi.
Un operazione a favore della tutela dell’ecosistema marino, per scoraggiare chi 
ancora pratica la pesca di esemplari non allo stato adulto, intaccando il principio di 
sostenibilità nello sfruttamento delle risorse marine.
L’attività di repressione posta in essere dagli uomini della Guardia Costiera contro gli 
illeciti in materia di pesca e commercializzazione illegale di prodotti ittici sottomisura 
proseguirà incessante anche nei prossimi giorni in mare e a terra, allo scopo di 
garantire il rispetto delle leggi e tutelare la salute dei consumatori.

Posta un commento

0 Commenti