Subscribe Us

Questa maestra ha portato un'alunna disabile sulle sue spalle per non escluderla dalla gita scolastica


Per alcune persone, l'altruismo è molto più di un valore di cui ricordarsi solo di tanto in tanto: è una vera e propria missione di vita. Ciò significa che, in ogni occasione e con chiunque ne abbia bisogno, questi uomini e donne riusciranno a mettersi in gioco per dare una mano come possono.

Una di queste persone è Helma Wardenaar, donna che già di per sé svolge un lavoro in cui stare dalla parte degli altri è fondamentale. Helma è infatti un'insegnante, e vive la sua professione in modo speciale. Per lei, tutti gli alunni devono avere le stesse opportunità di imparare e divertirsi. Così, quando si è trattato di andare in gita, ha deciso di darsi da fare per una bimba che sembrava destinata a rimanere in disparte.

La piccola alunna si chiama Maggie ed è affetta da una paralisi cerebrale, che purtroppo non le consente di vivere e muoversi come gli altri bambini. È infatti costretta a spostarsi con un deambulatore o una sedia a rotelle. Va da sé che, in una situazione del genere, la gita scolastica di due giorni alla scoperta di boschi e fauna selvatica risultasse praticamente impossibile da affrontare per la bimba. 

Cosciente di tutto questo, Helma ha deciso di intervenire in prima persona per aiutarla e, dunque, non escluderla dal divertimento che le spettava. Dopo aver pensato a varie soluzioni alternative per far muovere la piccola Maggie durante l'escursione - tutte difficili da mettere in pratica - ha avuto l'idea.

Con l'aiuto di un rivenditore di accessori per escursionismo, Helma è riuscita a mettere a punto uno speciale zaino che, a tutti gli effetti, potesse contenere e sostenere Maggie, la quale poi, durante i due giorni di gita scolastica, è stata portata in giro per boschi, sentieri e campagne dalla stessa insegnante.

Così, nonostante la fatica, questa donna è riuscita a fare il regalo più prezioso a una bimba in difficoltà: un sorriso e l'enorme felicità di poter partecipare a un evento speciale con i suoi compagni di classe, senza sentirsi tagliata fuori dal divertimento e dalla gioia. In fondo, come ha affermato la stessa Helma, è stata proprio questa la ricompensa più grande per lei, una vera maestra di altruismo!

Posta un commento

0 Commenti