Subscribe Us

Coronavirus, un tablet per "il diritto di dirsi addio": l'iniziativa del Pd a Milano

Il consigliere di zona 6 Lorenzo Musotto ha lanciato l'idea: sono stati acquistati tablet per un ospedale e un hospice, per permettere agli anziani soli di salutare i propri cari

di DANIELA SOLITO
18 Marzo 2020

Il coronavirus è una malattia che può condannare a combattere da soli, in isolamento nella stanza di un ospedale senza la possibilità di vedere nessuno. E' una malattia che costringe alla solitudine e a stare lontano dai propri cari e dagli amici. Nel peggiore dei casi si muore da soli. Ma a tutti dovrebbe essere garantito il "diritto di dirsi addio", racconta Lorenzo Musotto, consigliere Pd della zona 6 di Milano, in un post su Facebook. In questo caso è possibile attraverso l'aiuto della tecnologia: i tablet per videochiamarsi.

 "In questi 14 giorni di quarantena obbligatoria dopo il contatto con un'amica malata (che ora sta bene) mi sono sentito in colpa a dover restare chiuso in casa mentre migliaia di persone in tutta Italia stanno lavorando e lottando senza sosta contro il coronavirus" spiega Lorenzo Musotto. "Così, come Pd della zona 6, abbiamo comprato dei tablet da donare alle strutture sanitarie (in questo caso un ospedale e un hospice) per permettere ai malati di poter salutare un'ultima volta i loro cari" racconta su Facebook. Un gesto d'amore e di solidarietà per tutte quelle persone costrette a lottare in questi giorni contro il virus, in solitudine, a cui una parola di conforto e un saluto ai propri cari può solo fare bene.

E così Lorenzo lancia un appello alla solidarietà: "Vi chiedo di mettervi in contatto con le strutture sanitarie del vostro territorio per capire se gli ospiti o i malati hanno il desiderio di ricevere una donazione di questo tipo" - aggiunge - "Sono profondamente convinto dell'importanza di mascherine, guanti, macchinari (per questo abbiamo accompagnato i tablet con una donazione di 1000 euro) ma il diritto di dirsi addio, per chi se ne va e per chi resta, non deve essere da meno" conclude Lorenzo.

Coronavirus: aggiornamenti e ultime notizie
Coronavirus, la pandemia di Covid-19: la situazione
informazioni aggiornate al 19 marzo 2020
L’epidemia in Italia e nel resto del mondo di Covid-19, la malattia causata dal coronavirus Sars-Cov-2, prosegue. In Italia i contagiati sono oltre 30mila, i morti più di tremila. L'emergenza sta mettendo in ginocchio intere regioni, in particolare la Lombardia. L’Italia è il paese più colpito dopo la Cina e anche quello che per primo in Occidente ha messo in campo misure straordinarie, decidendo la chiusura di tutti gli esercizio commerciali non essenziali e chiedendo alla popolazione di limitare gli spostamenti. Un modello che stanno iniziando a imitare in tutto il mondo.

Ancora si attende l'arrivo del picco, mentre gli scienziati cercano di stimare quando arriverà e le strutture sanitarie combattono ora dopo ora per reggere l'urto dei contagiati.
La Repubblica

Posta un commento

0 Commenti