Subscribe Us

LEGA PRO. Az Picerno⚽Reggina: le interviste

LORENZO PAOLUCCI
"L'emozione del primo gol in amaranto è un qualcosa di indescrivibile. Ci ho capito poco nei minuti successivi. Ho saputo che anche mio fratello ha segnato il primo gol in stagione a un minuto di distanza. Saranno contenti a casa".

Sui compagni: "Mi aiutano sempre, hanno fiducia nelle mie qualità. Spesso invertivamo la posizione con Rivas e proprio in una di queste situazioni è scaturito il gol del vantaggio. Il mister mi ha dato questa opportunità e l'ho colta. Spero ce ne siano altre".

Sulla fase difensiva: "E' stata una partita dura, anche dal punto di vista difensivo. Mister Toscano chiede tanto sacrificio anche a centrocampisti e attaccanti. Credo di avere dato il giusto contributo, anche se sono uscito davvero esausto".

MANUEL SARAO
"Sono molto contento. E' un gol importante che ha chiuso la partita. Dispiace solo sia arrivato in questo momento. Festeggiare con i tifosi sarebbe stato completamente diverso".

Sulla difficoltà del match: "Giocare in un clima del genere non era affatto facile. Abbiamo dovuto trovare le motivazioni dentro noi stessi. Gruppo? Compattissimo, che lavora tanto e parla poco. Sono contento di farne parte. Ci toglieremo, così come stiamo facendo, tante soddisfazioni".

Sul digiuno delle prime partite: "La fame ce l'ho sempre avuta, la metto in campo ogni giorno. A volte riesci a dimostrare, altre un po' meno. E' importante essere utile per le sorti della squadra. La dedica è per la mia famiglia e per tutte le persone che stanno combattendo questa epidemia, dai contagiati ai medici agli infermieri".

MISTER TOSCANO
"Una vittoria importante. Dopo la partita con il Monopoli i ragazzi avevano voglia di riscatto. Lo hanno fatto convincendo, in un campo difficile, contro una squadra in salute. Sono contentissimo per Paolucci e Sarao. Hanno sofferto in silenzio, assieme ai suoi compagni, lavorando con abnegazione".

E ancora: "Ci siamo ricompattati in questi giorni e anche chi era assente per squalifica o infortunio ci teneva a stare vicino ai propri compagni. Anche il presidente ha voluto partecipare, parlando prima del match. Devo dire che porta bene. Siamo contenti anche per lui. Sappiamo i sacrifici che affronta e che dovrà sostenere in questo periodo. E' una gratificazione".

In chiusura: "L'avevamo preparata così. Paolucci e Rivas dovevano creare superiorità numerica sull'out di sinistra. Lo ripeto, grandissima prestazione. Paolucci? Si è allenato bene per tutto l'anno. Se non ha trovato molto spazio non è per suoi demeriti. Adesso ci godiamo questa vittoria e da martedì inizieremo a pensare all'Avellino. Una partita a porte chiuse, senza il nostro pubblico, ma lo sentiamo comunque vicino".

Posta un commento

0 Commenti