Subscribe Us

REGGIO CALABRIA. La “Sartoria solidale” dona mascherine a sostegno della popolazione

REGGIO CALABRIA. Dopo l'iniziativa della spesa e dei farmaci da recapitare al proprio domicilio, un'altra iniziativa viene intrapresa dal comitato a sostegno della popolazione, che sta vivendo una guerra epidemiologica senza precedenti.

La campagna in aiuto alla cittadinanza prende il nome di "Sartoria Solidale" e vede coinvolte tutte le maestranze locali del settore tessile quali le sarte e, inoltre, le mercerie che dispongono dei materiali necessari per realizzarle. 

Chiunque sappia cucire mette a disposizione la propria competenza per realizzare mascherine e chiunque abbia i tessuti necessari per realizzarle, come stoffa ed elastici, li mette a disposizione del comitato che le donerà ai soggetti deboli che ne faranno richiesta. 

La prima sarta è la signora Antonia, di Archi, detta "Tota" che ha realizzato le prime mascherine che il comitato ha già provveduto a distribuire a soggetti deboli come gli anziani. 

Chiunque volesse seguire il suo esempio lo potrà fare, farà così un gesto importante in un momento difficile. Per aiutare nell'iniziativa si può contattare il comitato di quartiere "Il Popolo di Archi" tramite la pagina Facebook. 

Si comunica, inoltre, che l'impegno del comitato sul territorio continua incessantemente ed è possibile per i residenti inviare le segnalazioni relative a disservizi, guasti, manutenzione e ogni altro tipo di richiesta.

Infine, da alcuni giorni si sta creando una rete di cittadini, che apre i confini circoscritti del territorio di Archi ad altre periferie, sia a Nord sia a Sud della città, per impegnarsi attivamente nel territorio vista la latitanza atavica delle cariche elettive cittadine, pertanto chiunque volesse proporsi, associazioni o comitati, o anche singole persone, può farlo immediatamente per dare una effettiva risposta in un momento di vuoto istituzionale senza precedenti. 

Posta un commento

0 Commenti