Subscribe Us

REGGIO CALABRIA. Sasha Sorgonà e gli imprenditori reggini: “Tutti uniti. Lottiamo senza arrenderci”

REGGIO CALABRIA. Tutti uniti, con determinazione e voglia di non arrendersi, nella battaglia contro il Covid-19. La crisi economica rischia di avvolgersi come un cappio attorno al collo di imprenditori e commercianti, un disastro da evitare con ogni mezzo possibile.

“Spinoza Web edition” ha ospitato 4 imprenditori e gestori di attività che operano nelle centrali via Zecca e via Zaleuco, microcosmo tra corso Garibaldi e lungomare Falcomatà.

Roberta Malavenda (Malavenda Cafè), Domenico Bellantonio (Piro Piro), Giuseppe Ferranti (Fratelli La Bufala) e Paola e Fedele Zaminga (Zio Fedele) ospiti assieme all’ideatore di Spinoza e presidente dei Giovani di Confcommercio Sasha Sorgonà. Un momento di confronto (CLICCA QUI per la diretta integrale) utile per capire in quali direzioni potranno andare imprenditori e commercianti reggini, alle prese come tutti i colleghi del resto d’Italia con una fase particolarmente critica.

“Viviamo un momento dove regna l’incertezza, “Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare” diceva Seneca. Attraverso ‘Spinoza’ proviamo a dare voce e speranza agli imprenditori reggini, bisognosi di avere risposte e attenzione. Governo nazionale e regionale devono indicare una strada -sottolinea Sasha Sorgonà- un solco da seguire in un percorso di ripartenza che non si può rinviare ancora. Noi ci mettiamo entusiasmo e spirito d’abnegazione, chi deve prendere le decisioni ha il dovere di mettere imprenditori e commercianti nelle condizioni di ripartire”.  

L’ideatore di Spinoza indica due possibili soluzioni come punti dai quali ripartire. “Questa guerra si gioca su 2 fronti, riduzione del cuneo fiscale e un nuovo modello economico-produttivo. Serve una sospensione delle tasse per l’intero periodo dell’emergenza, nel quale tutti gli imprenditori hanno dovuto tenere le serrande abbassate. 

Per reinventarci abbiamo una grande occasione, puntando in modo deciso su turismo locale agricoltura. Abbiamo la possibilità di ricreare una filiera basata sulle specialità ed eccellenze enogastronomiche del nostro territorio”.

Gli imprenditori di via Zecca e via Zaleuco esprimono in coro la loro preoccupazione. Quale futuro per tanti lavoratori e le imprese reggine? “Non molliamo, combattiamo per le nostre aziende e i nostri dipendenti. Attendiamo di conoscere nel dettaglio tutte quelle che saranno le indicazioni riguardo data e modalità di riapertura, sostegno economico e liquidità immediata alle imprese, disposizioni da rispettare e far rispettare ai clienti.

Il Governo deve aiutarci a ripartire, la situazione è delicatissima e da soli non possiamo farcela. La speranza ci accompagna in questa difficile battaglia, da combattere tutti insieme”, il pensiero dei 4 imprenditori ospiti della diretta di Spinoza.

“Rappresentano un esempio di come tra imprenditori si possa fare rete, lavorare in sinergia non pensando all’altro come un concorrente ma come un alleato. È doveroso essere cauti pensando a quelle che saranno misure e precauzioni da tenere durante la ‘Fase 2’, ma non dobbiamo farci prendere da paure eccessive.

E’ possibile -il pensiero di Sorgonà- che questo maledetto virus possa estinguersi con le alte temperature, alcuni studi vanno in questa direzione. Quindi possiamo sperare di poter tornare alla vita normale anche prima del vaccino. 

Noi di Confcommercio Giovani Rc siamo attivi, sentiamo la responsabilità di questo momento difficile e complicato. Oggi più che mai dobbiamo essere forti e utili nei confronti di tutti gli imprenditori e commercianti reggini.

A loro diciamo e garantiamo che ci siamo 24 ore al giorno, per offrire tutto il sostegno e il supporto necessario. Vogliamo lanciare un messaggio di speranza: ‘Uniti si può, vinciamo noi’ “, conclude l’ideatore di Spinoza.

Posta un commento

0 Commenti