Subscribe Us

Stasera alle 20:20 il premier Conte parlerà della fase 2

Coronavirus, la Fase 2: atteso l'intervento di Conte sul nuovo Dpcm Verso il via libera al cibo da asporto e al jogging, ci si potrà spostare per andare a trovare i parenti (ma non da regione a regione). Riaprono il comparto manifatturiero, l'edilizia e i cantieri. Parrucchieri ed estetiste dovranno aspettare fino a giugno. Conferenza stampa del premier questa sera alle 20.20 Tweet Coronavirus, Anci al governo: "Per Fase 2 servono indicazioni chiare e inequivoche" Buffagni: ad autonomi 700-800 euro, favoriremo i meno ricchi Conte: "Dal 4 maggio stop a lockdown, ma no 'liberi tutti'. 

La scuola a settembre" Coronavirus, Gualtieri: "Nessun rischio Italia, ce la faremo" 26 aprile 2020 Dal 4 maggio riaprono il comparto manifatturiero, l'edilizia e i cantieri. Via libera anche al commercio all'ingrosso funzionale. Il commercio al dettaglio invece riaprirà probabilmente la settimana successiva. 

Sono queste le indiscrezioni che stanno uscendo dalla cabina di regia in corso a Palazzo Chigi, in cui il premier Giuseppe Conte sta illustrando agli enti locali- insieme ai ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza e alla presenza del commissario per l'emergenza Domenico Arcuri-  le novità che potrebbero essere inserite nel nuovo Dpcm di cui Conte parlerà questa sera (20.20) Tra le altre novità: ci si potrà muovere per andare a trovare i propri parenti, ma per il momento dovrebbe restare il divieto di spostarsi da regione e regione, anche se potrebbe essere - secondo quanto è stato spiegato - modificato il modulo dell'autocertificazione per muoversi.

Potrà rientare nei luoghi di domicilio o di residenza chi è rimasto bloccato dal 'lockdown'. Riapertura del comparto della ristorazione, ma solo con il servizio d'asporto. Via libera alla ripresa dell'attività motoria individuale e ok alla ripresa degli allenamenti per gli sport professionisti. Potrebbero dover aspettare fino a giugno invece parrucchieri ed estetisti, categorie ad alto rischio. "Non prima di giugno" è la linea su cui si sta ragionando. Mascherine obbligatorie su tutti i mezzi pubblici, secondo quanto previsto nelle linee guida messe a punto dalla ministra dei Trasporti Paola De Micheli. 

Le mascherine andranno indossate in modo da coprire naso e bocca e potranno essere anche di stoffa. Dal 18 maggio riapriranno musei, mostre e luoghi culturali. Il nuovo Dpcm sarà illustrato dal premier nella conferenza stampa prevista per questa sera alle 20.20.
Tgcom24 

Posta un commento

0 Commenti