Subscribe Us

Arezzo, precipita e muore bimbo di 8 anni: era il figlio dell’ex calciatore Michele Bacis

17 maggio 2020

Una tragedia nella notte ha scosso la città toscana di Arezzo. In pieno centro storico, un bambino di 8 anni è morto, cadendo dal terzo piano, intorno alle 22 di ieri sera. In seguito, si è scoperto che il piccolo era figlio dell’ex calciatore di Arezzo e Fiorentina Michele Bacis. Il 40enne era stato anche allenatore in serie D della squadra aretina. Recentemente, aveva subito altri lutti in famiglia a causa del coronavirus. Poi è arrivata questa nuova inaspettata tragedia. Al momento si indaga per ricostruire il drammatico incidente.

La corsa disperata in ospedale

Anche i vicini di casa hanno sentito chiaramente il tonfo sul selciato, in vicolo della Dea.

Uno di loro ha raccontato anche di un grido straziante. Il piccolo Bacis ha fatto un volo tremendo dal balcone del terzo piano. L’ambulanza è arrivata subito e ha portato via il bambino in condizioni critiche. All’ospedale San Donato un mezzo Pegaso dell’elisoccorso regionale aveva già i motori accesi per volare al Meyer di Firenze in tutta fretta, ma non è stato possibile. Quando il 118 è arrivato al San Donato non c’era più niente da fare.

La caduta ha provocato delle ferite troppo gravi, e il piccolo Bacis è morto durante la corsa disperata. Inutili i primi soccorsi, per quanto immediati.

Periodo di lutti per l’ex calciatore Bacis

Un periodo nero per il padre 40enne Michele Bacis. Intervistato dalla Nazione poche settimane prima del dramma, Bacis aveva raccontato dell’emergenza coronavirus nella sua Bergamo, di dove era originario. Fra le bare portate via dell’esercito sui camion, c’erano anche suoi parenti. Non avrebbe mai immaginato che di lì a poco avrebbe dovuto affrontare un’altra tragedia come la perdita del suo bambino più piccolo.

Per il momento, le indagini son in mano agli inquirenti, che stanno cercando di capire la dinamica dell’incidente.

Posta un commento

0 Commenti