Subscribe Us

Da Cinisi al web, un corteo virtuale su Radio 100 Passi per Peppino Impastato

Per ricordare il 42° anniversario della morte del giornalista ed esponente di Democrazia proletaria, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978

di FRANCESCO CORTESE

Un corteo virtuale per ricordare il 42° anniversario della morte di Peppino Impastato, il giornalista ed esponente di Democrazia proletaria, ucciso a Cinisi dalla mafia il 9 maggio 1978. Quest’anno le commemorazioni si sposteranno sul web a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus. L’attesa manifestazione, che ogni anno raduna a Cinisi migliaia di persone provenienti da tutta Italia, per la prima volta si svolgerà online.

A partire dalla mattina del 9 maggio, attraverso le pagine Facebook di “Radio 100 passi” e “Casa memoria Impastato”, saranno trasmetti per tutto il giorno video-contributi e testimonianze per commemorare il giovane di Cinisi che pagò con la propria vita le denunce contro il malaffare dei boss del suo paese.

Dalle 16:30, invece, un corteo virtuale richiamerà quello che ogni anno, partendo da quella che fu la sede di “radio Aut” a Terrasini (la radio libera fondata da Peppino Impastato attraverso la quale denunciava i mafiosi) raggiunge “Casa memoria Impastato” a Cinisi.

“Il 9 maggio 2020 noi lo faremo, sarà diverso, sarà on line, ma ci sarà – fanno sapere dall’associazione organizzatrice “Casa memoria Felicia e Peppino Impastato” – Avevamo già quasi pronto un programma con dibattiti su temi della libertà di informazione, antimafia sociale, antifascismo, antirazzismo, decreti sicurezza, scuole, mostre e presentazioni di libri. Invitiamo tutti a seguire il 9 maggio online interagendo con noi con i vostri commenti durante la giornata ed a mettere come foto dei vostri profili social una foto con una frase di Peppino Impastato”.

Posta un commento

0 Commenti