Subscribe Us

Partono gli incentivi per la rottamazione della vecchia auto con una nuova meno inquinante

Ecobonus per l’auto: 3.000 prenotazioni in due ore
Rottamare l’auto? Da oggi è più conveniente (con i nuovi incentivi fino a 10mila euro)

SANDRA RICCIO

Da oggi, 1° agosto, parte la nuova campagna rottamazione auto e i primi risultati hanno fatto registare numeri importanti: nelle prime due ore di prenotazioni sull'apposita piattaforma - secondo quanto apprende l'Ansa da fonti del ministero dello Sviluppo - sono arrivate 3.000 prenotazioni.

L’ecobonus prevede incentivi per chi cambierà macchina. La misura vale anche per l’acquisto di auto con motori tradizionali euro 6 e offre incentivi anche a chi non ha un auto da rottamare. In ogni caso sono stati ampliati i contributi per auto elettriche e ibride che in alcuni casi possono arrivare fino a 10.000 euro. Si tratta di un’iniziativa che ha l’obiettivo di sostenere il settore auto e tutta la filiera alle prese con le profonde difficoltà causate dalla pandemia. Nel primo semestre 2020, il comparto ha registrato un duro colpo, con un calo che è stato del 46%. 

Ad aprile l'ok della Corte dei Conti per l'ecobonus auto. Ecco come funziona

Incentivi e sconti
Ieri sul sito del Mise sono arrivate le indicazioni sulla misura. Da questa mattina, e «fino al 31 dicembre 2020, sarà possibile prenotare sul sito ecobonus.mise.gov.it l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1, con le novità introdotte nel decreto Rilancio. Per la misura sono messi a disposizione altri 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati per l’incentivo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021.

In particolare, è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8 mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5 mila euro per l’acquisto senza rottamazione. All’ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2 mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori». Secondo quanto indicato, alle tipologie M1 già previste si aggiunge, infatti, la fascia di veicoli con emissioni di C02 61/110 g/km appartenente alla classe ambientale Euro 6 con prezzo di listino non superiore ai 40 mila euro. 

Incentivi anche senza rottamare
Secondo quanto indicato dal Mise, «dal 1 agosto, oltre alle novità già entrate in vigore lo scorso 22 luglio per l’acquisto di veicoli di categoria L (ciclomotori, motocicli e veicoli analoghi) con la rottamazione, si potranno prenotare online anche i contributi per l'acquisto di veicoli senza dover consegnare un veicolo per la rottamazione.

In questo caso il contributo applicato sarà del 30% del prezzo di acquisto fino a massimo 3.000 euro, mentre è del 40% del prezzo d’acquisto fino a massimo 4.000 euro con la rottamazione». 
La Stampa

Posta un commento

0 Commenti