Subscribe Us

Pirata della strada travolge una ragazzina di 16 anni. E’ fuggito: appello dei carabinieri


Da Omar Dal Maso
Terribile fatto di cronaca nella serata di ieri ad Arzignano: una giovane adolescente di poco meno di 16 anni è stata investita con ogni probabilità da un’auto che correva ad alta velocità in via Broggia, in un tratto di collina in prossimità delle località di Costo e Castello. La ragazza, studentessa della zona, non è sopravvissuta: sarebbe morta sul colpo per la violenza dell’urto. L’investitore non si è fermato per soccorrerla, riprendendo la marcia e facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto, intorno alle 22 di ieri sera, sono giunti i carabinieri della stazione Arzignano che hanno attivato le indagini e stanno ora visionando i filmati di videosorveglianza pubblica e privata della zona. E hanno lanciato un appello affinchè chi ha investito la giovane ieri sera si costituisca quanto prima, evitando di peggiorare ulteriormente una situazione drammatica per la famiglia della giovane e grave per colui o colei che si trovava al volante.

L’allarme è scattato alle 21.59 di domenica 16 agosto, proprio quando si stava per stilare un bilancio del lungo week end di Ferragosto sulle strade, fino a quel momento senza disgrazie nel Vicentino. I sanitari del Suem 118 arrivati dal pronto soccorso del polo di Arzignano hanno fatto quanto possibile nel tentativo di rianimare la 16enne, ma già al loro arrivo era già chiaro che le possibilità di riportarla in vita risultavano ridotte al minimo. Il disperato tentativo dei rianimatori, purtroppo, non ha avuto l’esito auspicato.

Devastanti i traumi subiti nello scontro per l’esile corpo dell’adolescente, che sarebbe deceduta sul colpo. Scontata la necessità di un esame autoptico, tra gli accertamenti dovuti, che sarà disposto nelle prossime ore dalla Procura di Vicenza. L’incidente sarebbe avvenuto alcuni minuti prima del rinvenimento, tra le 21.30 e poco prima delle 22 verosimilmente, in tratto buio collinare della via dove l’illuminazione non è ideale, come riferito dai militari dell’Arma. La giovanissima studentessa era nata nel 2004, avrebbe compiuto 16 anni fra meno di un mese. Ieri sera stava camminando sul ciglio della strada per una passeggiata serale, forse in compagnia del cane di famiglia.

Il pirata della strada è tutt’ora ricercato dalle forze dell’ordine di tutta la provincia con le aree, in particolare nella zona dell’Ovest Vicentino. Sarà accusato di omicidio stradale, dopo aver spezzato una giovanissima vita nel suo fiorire, e di omissione di soccorso. L’esortazione da parte dei carabinieri è di recarsi quanto prima presso la stazione di Arzignano o la tenenza di Montecchio Maggiore, in modo da da fornire la sua versione su quanto accaduto in quei drammatici attimi. I carabinieri ipotizzano che l’investitore sia fuggito per paura delle conseguenze, auspicando che oggi raccolga forze e coraggio per fare la cosa giusta. Vale a dire costituirsi.

Posta un commento

0 Commenti