Subscribe Us

Elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Reggio Calabria.


Dopo avere incassato le loro belle vittorie che sono più di semplici gratificazioni, MARCIANO' e KLAUS DAVI devono stare attenti a non gettare alle ortiche gli sforzi compiuti nel tentativo di occupare lo scranno più alto dell'assemblea consiliare al fine di imprimere alla politica cittadina quella diversa velocità di marcia, nel nome della quale si sono spesi nel corso della campagna elettorale senza esclusione di colpi. I loro programmi politico-amministrativi hanno rappresentato la guida del loro agire, come la lampada lo fu per Diogene. Quali sono le scelte che devono operare in punto  di ballottaggio per dare una significazione logica al loro impegno? Andiamo per esclusione: entrambe le compagini devono discostarsi dalla linea tracciata dall'uscente Falcomatà; in caso contrario, nessuno perdonerebbe loro di avere seguito una traiettoria diversa da quest'ultimo, per caratterizzarsi nella direzione di una politica CONTRARIA a quella che per un quinquennio ha costretto i reggini alla intossicazione grazie alla inspirazione delle sostanze velenose ed altamente inquinanti esalate dalle centinaia di tonnellate di immondizia lasciate a decorare le strade della città per poi  assistere, alla fine, ad un inciucio che più inciucio non si può. E qui mi fermo.  La seconda osservazione riguarda il partito di provenienza del Candidato MINICUCI, la lega in quanto ritenuta in contrasto con i desiderata del popolo calabrese che tradirebbe con questo voto le ragioni dell'essere SUD. Tutti discorsi vuoti  di contenuti. Nessuna sbirciatina al curriculum del Candidato, ritenuto un vero Maestro nella gestione della P.A..  Solo chiacchiere da bar dello SPORT. Lo stesso KLAUS DAVI, attesa la sua origine nordista, vicina alla Svizzera, non dovrebbe riflettere un attimo di più e allearsi subito con MINICUCI. La Candidata MARCIANO' non si faccia sfuggire questa ghiotta occasione: si unisca a MINICUCI per dare un senso alla sua battaglia politica, il quale MINICUCI potrà anche essere poco avvezzo alla politica ma chissà se questo elemento non possa determinare la fortuna di Reggio di Calabria.

Posta un commento

0 Commenti