Subscribe Us

La Strada e Riabitare Reggio per Pazzano sindaco: sabato 5 settembre alle 18.00 in piazza Camagna l’iniziativa “Reggio chiama Europa. Politiche urbane e politiche di coesione”.

La Strada e Riabitare Reggio per Pazzano sindaco: sabato 5 settembre alle 18.00 in piazza Camagna l’iniziativa “Reggio chiama Europa. Politiche urbane e politiche di coesione”.

Si svolgerà sabato 5 settembre, alle ore 18.00 in piazza Camagna, l’iniziativa dal titolo “Reggio chiama Europa. Politiche urbane e politiche di coesione” organizzata da La Strada e Riabitare Reggio, i movimenti che alle prossime elezioni comunali del 20 e 21 settembre sostengono la candidatura a sindaco di Saverio Pazzano.

Al centro dell’incontro vi sarà la programmazione delle politiche urbane per la città di Reggio Calabria, con uno sguardo a quanto fatto dall’attuale amministrazione, ma soprattutto in prospettiva futura.

Si discuterà delle priorità per la nuova programmazione, secondo le indicazioni europee, che mettono l’enfasi soprattutto sui temi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, dell’innovazione tecnologica, delle politiche di inclusione e dei servizi ai cittadini. È l’ottica più generale delle green cities e delle smart cities. 

Si tratta allora di capire, in primo luogo, come queste priorità siano state declinate finora a Reggio Calabria, anche in base agli indicatori fondamentali per comprendere la qualità delle politiche urbane e di coesione.

In secondo luogo, ed è questo l’intento de La Strada e di Riabitare Reggio, si tratta di aprire un laboratorio sulle politiche urbane, che raccolga le istanze della comunità secondo un processo condiviso, per valutare l’esistente e contribuire alla programmazione futura, ancor più nella cornice di una Città Metropolitana, dunque con il supporto del Pon Metro. 

Nel corso dell'incontro-dibattito, al quale parteciperà il candidato a sindaco di Reggio Calabria Saverio Pazzano, relazionerà Salvatore Orlando, candidato della lista La Strada. Ingegnere, docente universitario, agente di sviluppo, Orlando ha lavorato con Enti pubblici e di ricerca, in Italia e all’estero.

Posta un commento

0 Commenti