Subscribe Us

Ostia piange Pino Scaccia, storico giornalista della Rai

Lo storico giornalista della Rai era ricoverato da settimane al San Camillo di Roma, dove combatteva con il Covid-19

Ostia – E’ venuto a mancare in queste ore Pino Scaccia, storico inviato e giornalista della Rai.

Scaccia era ricoverato da diversi giorni presso l’ospedale San Camillo di Roma, poiché stava combattendo la battaglia contro il Covid-19. Malattia che lo ha portato via in queste ore, dopo l’aggravarsi delle condizioni di salute per colpa della malattia.

Pino Scaccia: chi era, cos’ha fatto, dov’è vissuto
Pino Scaccia da diverso tempo aveva deciso di vivere a Ostia, storico quartiere che affaccia sul mare di Roma.

Una lunghissima carriera per lui nel giornalismo italiano, che lo aveva portato a essere uno dei primi inviati all’estero della Rai.

Il pubblico televisivo italiano lo ricorda per importantissimi eventi storici da lui ripresi, come furono la prima guerra del Golfo, la disgregazione dell’Unione Sovietica e successivamente della Jugoslavia con le Guerre Jugoslave, la crisi afghana, il dopoguerra iracheno fino alle rivolte in Libia che deposero il dittatore Muʿammar Gheddafi.

Si mostrò sempre un giornalista coraggioso, andando a fare chiarezza su tanti temi e aspetti spinosi della storia contemporanea internazionali. Fu il primo reporter occidentale a entrare nella centrale nucleare di Chernobyl, illustrando a tutti i telespettatori quello che rimaneva del famoso sito dove avvenne il disastro del 1986.

Sempre lui fu il primo giornalista a far vedere le prime immagini dell’Area 51 in Nevada, dove leggende metropolitane narrano di studi sui corpi extraterrestri.

Fu il primo a immortalare anche le immagini di Che Guevara ucciso in Bolivia, portando la sconvolgente notizia – per l’epoca – in Italia.

Importantissimi servizi che lo portarono a essere capo redattore per i servizi speciali del Tg1, oltre a una cattedra per il master di “giornalismo radiotelevisivo” per l’Università Lumsa di Roma.

Il Faro Online si unisce al cordoglio per la morte di Pino Scaccia, porgendo le più sentite condoglianze alla famiglia del giornalista. In particolare il direttore Angelo Perfetti abbraccia il figlio Gabriele, suo collega e soprattutto amico in questo momento così difficile.
Il Faro online

Posta un commento

0 Commenti